Reparto LA CHIAMATA

Da tempo al Gruppo della Trasgressione si parla molto de LA CHIAMATA.

Siamo partiti a San Vittore nel 2008 con lo storico dell’Arte Stefano Zuffi che ci parlava del famoso quadro di Caravaggio. Abbiamo ripreso il tema due anni fa con il progetto “Caravaggio in città”, sul quale abbiamo anche la collaborazione del Rotary club Milano Duomo. Nelle ultime settimane alcune riproduzioni de “La vocazione di San Matteo” sono state riportate a San Vittore per stimolare i detenuti del reparto “Giovani adulti” a riflettere sulle loro esperienze e sulle loro aspirazioni.

Ne sono seguite alcune considerazioni con il direttore del carcere di San Vittore, dott. Giacinto Siciliano e, da lì, l’ipotesi di un reparto impostato in modo da suscitare in chi vi sia ristretto aspirazioni e sentimenti simili a quelli che abbiamo visto esprimere dai giovani detenuti in risposta al dipinto di Caravaggio.

Su questa pagina, un indice di idee utili per costruire insieme questo reparto ideale. Poco importa che il reparto non vedrà la luce in tempi brevi. Forse non esiste un luogo reale che possa ospitarlo, ma sono certo che tutte le persone che si applicheranno a questo progetto, studenti, detenuti, componenti del gruppo o no, già con la stesura del loro personale contributo, guadagneranno molto sul piano personale e permetteranno ad altri, comuni cittadini o funzionari dello Stato, di avere utili spunti su quello che ci si aspetta da un carcere che sia fattivamente al servizio della collettività.

Angelo Aparo

IL REPARTO LA CHIAMATA
Idee per un carcere utile