Una via per i nuovi cittadini

Maurizio Piseddu

Le interviste del Gruppo della Trasgressione

Un commento su “Una via per i nuovi cittadini”

  1. Trovo significativo l’uso del termine “ospite” al posto di “detenuto”. L’ospite è accolto in una reciprocità di intenti, lo si fa partecipe di una condivisione, gli si dà anche nutrimento. Nello specifico, il Gruppo della Trasgressione nutre il pensiero, la coscienza e rinnova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.